CONCLUSIONE SEMINARIO “AGRICOLTURA SOCIALE” NATURA E MULTIFUNZIONALITÀ NEL GOLFO DI GELA

Si è tenuto stamattina nel centro visite della Riserva del Biviere di Gela il Seminario dal titolo “Agricoltura Sociale” natura e multifunzionalità nel golfo di Gela, organizzato nell’ambito del  progetto Life+ Leopoldia.

Con la presenza di una trentina di partecipanti e le esposizioni di alcuni esperti si è affrontato il tema dell’agricoltura Sociale e delle possibilità che possono scaturire da questa forma di impresa che coinvolgendo categorie sociali emarginate o bisognose innesca processi di crescita sociale e culturale, ma anche economici, virtuosi.

2016-03-20_Seminario Agricoltura Sociale al Biviere di Gela

2016-03-20_Seminario Agricoltura Sociale al Biviere di Gela

“L’agricoltura sociale e in generale le imprese che operano in questo settore” ha dichiarato il dott. Salvatore Cacciola, presidente della Rete fattorie sociali Sicilia, “rappresenta una realtà in forte crescita, in netto contrasto con la crisi del settore agricolo in Sicilia. Una maniera di fare impresa agricola che con un forte ruolo terapeutico rivolto a categorie di persone svantaggiate, sposa gli obiettivi del rispetto della natura e della formazione di reti solidali nei territori. Possiamo vedere queste realtà un po’ come un ritorno all’origine dell’agricoltura, dove i contesti naturali locali vengono difesi e dove le società locali più prossime ai luoghi di produzione diventano parte integrante della filiera. Il risultato finale è proprio questo, il benessere delle comunità e il recupero o reinserimento di soggetti svantaggiati. Il nuovo P.S.R., nell’ambito degli aiuti rivolti all’agricoltura previsti con la misura 16, agevola proprio queste categorie di attività sviluppando i temi della cooperazione e dell’inclusione sociale. Nel contesto di crisi del sud Italia questo sistema innesca proprio innovativi meccanismi di diversificazione e di sviluppo che sono il futuro della nostra agricoltura.”

Il seminario è proseguito con le presentazioni della dott.ssa Daniela Romano, sulle opportunità e prospettive dell’agricoltura sociale, del dott. Claudio Petta, agronomo che ha illustrato alcune esperienze positive in questo campo e con la presentazione di Angela Necchi che ha parlato della sua Polisportiva Equestre Gela “Lago Biviere”.

“Questo tema ha una forte valenza rigenerante nella nostra realtà agricola all’interno delle aree protette, e non solo.” ha dichiarato Emilio Giudice, direttore della Riserva del Biviere di Gela, “Le esperienze positive già presenti in Sicilia possono essere reali alternative alle forme di sviluppo condotto in questi ultimi anni. Invece di acquistare da distributori lontani gli stessi prodotti che vengono coltivati a pochi metri da casa nostra, potremmo creare nuove reti, nuove connessioni più dirette fra produttori e consumatori e quindi fare nascere nuove filiere corte. Le ultime tendenze vanno proprio in questa direzione. Ci si avvia verso la certificazione dei prodotti ma anche verso la certificazione dei produttori, riconoscendo il loro ruolo etico nel territorio.”

Durante la giornata si sono inoltre susseguite interessanti escursioni. Un trekking sulle dune della Ginestra Bianca e un’escursione alla scoperta del mondo segreto delle orchidee.

Skip to top

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*