L’AGRICOLTURA SOSTENIBILE AL BIVIERE DI GELA È GIÀ REALTÀ

Si sta completando in questi giorni la fase di autorizzazione di alcuni insediamenti serricoli che prevedono il concorso di finanziamenti europei e un approccio sostenibile al territorio.
All’interno delle aree S.I.C. la tutela delle risorse naturali è un obiettivo prioritario. Questo non vuol dire che le attività agricole vanno completamente escluse, anzi con i dovuti accorgimenti è possibile realizzare attività agricole e produrre alimenti col doppio vantaggio della qualità del prodotto e della salvaguardia dell’ambiente. Importantissime carte da giocare nel mercato internazionale.
Life+ BiviereLa salvaguardia del territorio si attua con una minore pressione antropica cioè riducendo la superficie coperta a serre, mantenendo corridoi ecologici e favorendo la crescita di piante tipiche dell’habitat mediterraneo quali ginepri, lentischi e ginestre. È importantissimo ridurre il prelievo di acqua dalle falde, attuare colture a fuori suolo e ridurre i fattori di inquinamento per l’acqua, il suolo e l’aria. Questi e altri, sono i parametri prescritti dal piano di gestione per le aree S.I.C. e richiesti per autorizzare attività agricole nelle aree protette.
Alcune di queste attività saranno già realtà nel giro di pochi mesi. Un gruppo di piccole imprese agricole ha preparato progetti di insediamenti serricoli conformi a tali requisiti e inoltre in questa maniera avranno accesso a finanziamenti regionali che incentivano l’agricoltura sostenibile. Queste imprese “virtuose” devono essere l’esempio da seguire per riqualificare il territorio e incentivare un diverso uso agricolo delle aree di riserva.
In questa ottica il Life+ Leopoldia attua progetti di formazione rivolti agli agronomi e agli imprenditori agricoli per divulgare le migliori pratiche di agricoltura sostenibile compatibili col territorio del Golfo di Gela. Prevede inoltre la realizzazione di un campo sperimentale agricolo e convegni per mettere in pratica e divulgare le soluzioni progettuali adeguate. Infine col Life+ Leopoldia si giungerà alla realizzazione di un marchio di qualità paesaggistico ambientale utile alla promozione dei prodotti e alla comunicazione di questo progetto di riqualificazione delle aree dunali col contributo degli imprenditori agricoli.

Skip to top

Comments

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>